ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: al via il G8 all'ombra dell'emergenza Grecia

Lettura in corso:

USA: al via il G8 all'ombra dell'emergenza Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

Ventiquattr’ore per discutere delle questioni più spinose nell’arena internazionale, all’ombra della crisi dell’Euro. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ospita oggi e domani a Camp David, nord-ovest di Washington, un summit G8 nel quale cercherà dai leader europei, vecchi e nuovi, segnali forti per scongiurare i rischi di contagio per un’economia americana in fragile ripresa.

Con un’Europa focalizzata sull’emergenza Grecia e le ripercussioni sui mercati finanziari, Obama vuole puntare sulla crescita, e spera di trovare terreno più fertile nei mutati equilibri europei. Ma all’ordine del giorno non c‘è solo l’economia. Ci sono anche urgenti questioni di sicurezza internazionale, come il nucleare iraniano, l’Afghanistan. E la Siria.

“Questo summit è per Barack Obama come una riunione di famiglia, programmata da tempo, ma che si vorrebbe cancellare, poiché Obama ha questioni più importanti di cui occuparsi – dice l’inviato di euronews Stefan Grobe -. Sono principalmente i parenti europei che abbassano il tenore dell’umore a questa riunione. C‘è Mario Monti, che simboleggia la crisi del debito. C‘è Angela Merkel, che gli americani vedono come principale ostacolo alla politica della crescita. Poi c‘è François Hollande il componente più nuovo della famiglia, di cui si deve ancora fare conoscenza. Dunque un summit del G8 di cui non si conosce l’esito. Ma con le riunioni di famiglia è spesso così”.