ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Radicali ortodossi aggrediscono a Tiblisi la marcia contro l'omofobia

Lettura in corso:

Radicali ortodossi aggrediscono a Tiblisi la marcia contro l'omofobia

Dimensioni di testo Aa Aa

In occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, per la prima volta nella storia della Georgia la capitale Tiblisi ha ospitato una manifestazione in difesa dei diritti delle persone omosessuali.

L’iniziativa è stata disturbata da un gruppo radicale di cristiani ortodossi, che ha circondato la marcia e aggredito i manifestanti.

L’intervento della polizia, dopo qualche esitazione, ha messo fine alla violenza. Gli agenti tuttavia hanno fermato alcuni aggressori e qualche manifestante, accusato di essersi difeso con troppa forza.

Nonostante ciò, la Georgia è uno dei pochi paesi un tempo parte dell’Urss in cui i giudizi delle Ong che misurano gli atteggiamenti omofobici nel mondo, non sono negativi.