ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali Serbia: Tadic "sono referendum su Ue"

Lettura in corso:

Presidenziali Serbia: Tadic "sono referendum su Ue"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un referendum sull’Unione europea. Il presidente uscente Boris Tadic fa leva sulla voglia dei serbi di entrare in Europa per vincere il secondo turno delle elezioni in programma il 20 maggio.

Il primo round ha visto un testa a testa con il nazionalista Timoslav Nikolic, che nell’ultimo confronto televisivo ha attaccato sulla questione del Kosovo.

Nikolic ha contestato ogni affermazione di Tadic nel tentativo di recuperare un distacco che i sondaggi indicano a doppia cifra: “Tadic era presidente quando il Kosovo è stato proclamato indipendente – ha attaccato Nikolic – Voglio ricordarvi che Tadic ha scritto alla corte internazionale de L’Aja per chiedere un parere sulla questione dell’indipendenza”.

Molto sicuro di sé e con l’appoggio dei socialisti in tasca, Tadic ha replicato: “La Serbia ha perso la sovranità sul Kosovo perché siamo stati respinti con le armi. Quando sono stato eletto Presidente non avevamo alcun soldato, poliziotto o istituzione lì e mi sono sempre battuto per portare lì lo Stato”.

Le intenzioni di voto vedono il presidente uscente al 58% e allontanano anche l’ombra dei brogli elettorali denunciati da Nikolic dopo il primo turno. Il candidato nazionalista non è riuscito ad aggregare altri grandi forze politiche attorno alla sua candidatura.