ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: governo diviso a metà

Lettura in corso:

Francia: governo diviso a metà

Dimensioni di testo Aa Aa

La parità è rispettata, le promesse pure. François Hollande ha mantenuto gli impegni assunti in campagna elettorale. Nel governo guidato da Jean-Marc Ayrault, per la prima volta nella storia francese, ci sono 17 donne e 17 uomini. Basta scorrere l’elenco dei nuovi ministri pero’ per rendersi conto che quasi tutti i dicasteri che contano sono retti da uomini.

Dettaglio che non raffredda gli entusiasmi.

“Sono soddisfatta: è un bel passo avanti nella direzione di dare piu’ potere alle donne”

“Al mondo ci sono piu’ donne che uomini. Per una volta abbiamo un governo in cui sono rispettate qualità e quantità. Non è una bella cosa?”

Gli uomini sembrano meno convinti.

“Dio Mio, è divertente. Ne stavo discutendo con mia moglie. In realtà avevo paura che con il pretesto della parità, fossero nominate ministre persone non competenti”.

Ayrauld ha affidato alle donne del suo governo i ministeri della Giustizia, dell’Energia, dell’Innovazione, della Sanità, dell’Uguaglianza dei Territori, dello Sport, della Famiglia, della Cultura, della Ricerca e, naturalmente, dei Diritti delle donne.