ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Europa, la Grecia fuori dall'euro costerebbe cara

Lettura in corso:

Europa, la Grecia fuori dall'euro costerebbe cara

Dimensioni di testo Aa Aa

Costerebbe cara l’ uscita della Grecia dall’euro ai Paesi europei. In primis a Germania e Francia, ma anche all’ Italia sulla quale incombe l’effetto contagio. I sedici Paesi dell’eurozona detengono in tutto 200 miliardi di euro di debito greco. Soldi che non rivedranno più in caso di divorzio, senza contare l’onda lunga dell’impatto sulle singole economie nazionali, che imporrebbe il soccorso da parte di Banca centrale europea, Fmi ed Europa.

Christine Lagarde, Fmi:
“Il Fondo Monetario internazionale deve essere pronto ad ogni evenienza, è il suo compito. Con questo non dico sia la soluzione migliore, ma quella cui è necessario prepararsi dal punto di vista tecnico”.

Il rinnovato tandem franco- tedesco da subito ha spinto per tenere la Grecia nell’euro l’ipotesi contraria costerebbe alla Germania circa 90 miliardi di euro, alla Francia circa 70 miliardi di euro.

Un interesse condiviso dalla Banca centrale europea, che negli ultimi giorni però ha fatto intendere di cominciare a prendere in considerazione tutti gli scenari.In questo senso andrebbe anche la decisione di chiudere il rubinetto dei prestiti alle banche greche in crisi di liquidità. Verrà riaperto solo dopo la ricapitalizzazione degli istituti di credito, ma per farlo ci vuole un governo. Un’altra incognita che pesa sul futuro di Atene nell’euro.