ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Dopo la Battaglia". A Cannes il film sulla rivolta di piazza Tahrir

Lettura in corso:

"Dopo la Battaglia". A Cannes il film sulla rivolta di piazza Tahrir

Dimensioni di testo Aa Aa

Con il regista egiziano Yousry Nasrallah, a Cannes arrivano i temi caldi della cronaca. Il suo “Dopo la battaglia”, unica pellicola africana in concorso, racconta la protesta di piazza Tahrir al Cairo, la mobilitazione civile di milioni di persone che provocarono la caduta del presidente Mubarak.

“Se ho girato questo film è perché l’Egitto e gli egiziani, che non sono ancora esperti di democrazia, hanno fatto i loro primi passi verso l’idea di cambiare e riprendersi la propria dignità, verso la possibilità di cominciare a volersi bene. Perchè con una dittatora si impara a odiare”.

Il filma descrive gli avvenimenti partendo dalla vicenda di un cammelliere sostenitore di Mubarak, che in piazza, grazie a una donna, prende coscienza della sua situazione, e sceglie di battersi nel campo opposto.

Nasrallah ha chiesto che il suo film non venga distribuito in Israele. “Non fino a quando non tratteranno meglio i palestinesi nei Territori occupati”.