ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Merkel-Hollande: regge l'asse franco-tedesco

Lettura in corso:

Merkel-Hollande: regge l'asse franco-tedesco

Dimensioni di testo Aa Aa

L’asse franco-tedesco è solido nonostante la differenza di visioni politiche. Il primo incontro tra il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese François Hollande sembra aver confermato questa tendenza. A Bruxelles il confronto era atteso con qualche trepidazione.

“A Bruxelles ci aspettiamo che le due potenze trainanti dell’Europa, Germania e Francia, giungano a delle conclusioni – afferma l’europarlamentare tedesco della CDU Elmar Brok – Il patto fiscale non è rinegoziabile. Dobbiamo stimolare la crescita con misure strutturali per rafforzare la competitività. Ma senza creare nuovo debito”.

“François Hollande lo ha detto chiaramente in campagna elettorale: vuole creare nuovi posti di lavoro, vuole stimolare la crescita – afferma l’europarlamentare socialdemocratico tedesco Udo Bullmann – Il patto fiscale deve essere corretto. Su questo ha tutto il nostro appoggio”.

Merkel e Hollande cercano il compromesso tra austerità e crescita: devono fare in fretta, l’Europa attende una svolta. Difficile accontentare tutti.