ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Merkel-Hollande: la crescita in agenda

Lettura in corso:

Merkel-Hollande: la crescita in agenda

Dimensioni di testo Aa Aa

Ritardato da un fulmine, Francois Hollande è giunto in serata a Berlino per il suo primo incontro bilaterale.

Inni nazionali, rassegna del picchetto, la cancelliera Angela Merkel lo ha accompagnato nelle varie fasi del protocollo ufficiale.

D’accordo sulla Grecia che deve restare nell’eurozona, d’accordo sugli aiuti d’accordo anche sulle sfide comuni per assicurare che il processo europeo sia irreversibile.

Resta da vedere come il rigore di Angela Merkel si sposerà con la voglia di ripresa di Hollande, che passa attraverso un ritocco al patto di bilancio.

“L’ho detto durante la campagna e lo ripeto anche oggi da presidente della Repubblica che volevo rinegoziare ciò che è stato stabilito per integrarvi una dimensione ne di crescita. Il metodo che ci sembra migliore è quell odi mettere tuitto su ltavol oi noaccasione del summit informale del 23 maggio”.

“La domanda ora è quale tipo di idea di crescita ha ciascuno. Prima di tutto la crescita è un concetto generale, la crescita ha bisogno di raggiungere le persone. Quindi sono contenta che siamo d’accordo per discutere delle varie idee di come creare la crescita. Ci sarà sicuramente un terreno comune, e forse ci saranno anche visioni diverse. Ma tutto avviene in un modo che fa sperare in una nostra ulteriore cooperazione”.