ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via il processo a Mladic, il boia di Srebrenica

Lettura in corso:

Al via il processo a Mladic, il boia di Srebrenica

Dimensioni di testo Aa Aa

Inizia mercoledì 16 maggio all’Aia il processo nei confronti di Ratko Mladic. L’ex comandante dell’esercito dei serbi di Bosnia sarà giudicato dal tribunale internazionale per l’ex Jugoslavia, dal quale è accusato di genocidio, omicidio, atti di terrore e altri crimini contro l’umanità.

Mladic è stato arrestato il 26 maggio del 2011 e da allora si trova in carcere in Olanda. Fu rintracciato nel villaggio di Lazarevo, 80 chilometri a nord-est di Belgrado, in seguito a una segnalazione anonima.

Si faceva chiamare Milorad Komadic. Invecchiato, dimagrito, il suo aspetto era notevolmente differente da quello che si conosceva, ma il test del dna ne ha confermato l’identità.

Era stato soprannominato “il boia di Srebrenica”, perché a quella località bosniaca è legato il più tragico degli episodi dei quali è accusato: il massacro, ai suoi ordini, nel 1995, di oltre 8.000 persone, che vennero poi seppellite in fosse comuni.

Circa 6.500 di quelle salme gettate dai soldati serbo-bosniaci sono state riesumate e identificate mediante oggetti personali o dal Dna. Una strage che ancora oggi vede puniti ben pochi dei responsabili.