ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE-Ucraina: no alla giustizia selettiva contro Timoshenko

Lettura in corso:

UE-Ucraina: no alla giustizia selettiva contro Timoshenko

Dimensioni di testo Aa Aa

Incontrando a Bruxelles il primo ministro ucraino, le autorità europee hanno chiesto maggior equità nel caso di Iulia Timoshenko. La condanna dell’ex premier ucraino, un caso politico per l’Europa, blocca la firma di un ambizioso accordo di associazione con l’Ucraina. La vicenda potrebbe spingere molti leader a boicottare i prossimi europei di calcio.

“Tutti sono uguali difronte alla legge, incluso l’ex premier Timoshenko- ha ribadito il primo ministro ucraino Mykola Azarov- Nel nostro paese non facciamo processi politici”.

Al momento non c‘è una posizione ufficiale europea sui prossimi campionati ma personalità di Belgio, Paesi Bassi e Gran Bretagna hanno già annunciato che non ci saranno.

“Le persone con cui ho parlato – ha sottolineato il commissario europeo all’allargamento Štefan Füle- si aspettano che il gioco corretto, il fair play, legato allo sport e al calcio, sia applicato non solo nello sport e nel calcio ma anche nello stato di diritto”.