ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Grecia torna alle urne, falliscono tentativi di accordo

Lettura in corso:

La Grecia torna alle urne, falliscono tentativi di accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

È successo quello che l’Eurozona e i mercati temevano: la Grecia andrà di nuovo al voto.

È fallito il tentativo di trovare un accordo fra i partiti eletti in parlamento, per formare un governo tecnico.

L’annuncio è arrivato al termine di una riunione d’urgenza di tutti i leader politici, convocata dal presidente della Repubblica. Non hanno partecipato solo i comunisti, che avevano declinato l’offerta, e i neonazisti di Alba Dorata.

Mercoledì alle 13.00 si terrà, dunque, una riunione al palazzo presidenziale, per decidere la formazione di un governo ad interim che porti la Grecia a nuove elezioni.

Dopo il voto del 6 maggio erano stati tre i tentativi falliti, da parte delle maggiori formazioni politiche, di avere una maggioranza.

“Purtroppo la Grecia va verso nuove elezioni per colpa di qualcuno che ha messo i propri temporanei interessi politici al di sopra di quelli della nazione”, è stato il commento del leader socialista Evangelos Venizelos, uscendo dalla riunione.

La stragrande maggioranza dei Greci, secondo i sondaggi, non vuole abbandonare la moneta unica.