ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Jean-Marc Ayrault primo ministro francese: uomo del dialogo

Lettura in corso:

Jean-Marc Ayrault primo ministro francese: uomo del dialogo

Dimensioni di testo Aa Aa

Jean-Marc Ayrault è il nuovo primo ministro francese. All’età di 62 anni, l’ex professore di tedesco arriva per la prima volta al governo, non ha un passato da ministro, ma è stato presidente in pPrlamento del gruppo socialista dal 1997. Il nuovo inquilino di Palazzo Matignon rappresenta l’uomo del dialogo, il conoscitore dei meandri della politica francese.

Jean-Marc Ayrault è un vecchio amico di François Hollade, per molto tempo sono stati seduti accanto in Parlamento.

L’esperienza di governo del primo ministro si limita alla città di Nantes, dove è sindaco dal 1989.

Un collaboratore stretto descrive i tratti del suo carattere:

Jean Louis Jossic, vicesindaco di Nantes: “Non è freddo, è riservato. Ma quando si trova in circostanze in cui può manifestare calore umano uscendo da quella riservatezza che riguarda solo l’ambito lavorativo, Jean-Marc Ayrault è tutta un’altra persona”.

Lo sviluppo della città di Nantes questi ultimi trent’anni deve molto all’operato di Jean-Marc Ayrault, in particolare nell’ambito economico e culturale.
Ma alcuni abitanti criticano la sua gestione in particolare in merito alle opere pubbliche:

“Negativo? Dicamo megalomane. Il progetto di un aeroporto inutile e forse il progetto di un nuovo ospedale non necessario. Potevamo risparmiarcelo”.

Jean-Marc Ayrault è stato uno dei primi sostenitori della candiatura di François Hollande. Durante la campagna elettorale il suo compito principale è stato quello di fare da tramite con i partiti europei di sinistra soprattutto con i social democratici tedeschi.

Sarà prezioso l’aiuto del nuovo primo ministro al Presidente nel dialogo con il cancelliere tedesco. Ma ai due capi di governo non basterà parlare la stessa lingua per capirsi su temi come il patto fiscale: per Jean-Marc Ayrault è incompleto e necessita di elementi di crescita