ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Resti di De Pedis in Sant'Apollinare, intorno alla tomba altre ossa

Lettura in corso:

Resti di De Pedis in Sant'Apollinare, intorno alla tomba altre ossa

Dimensioni di testo Aa Aa

Nella bara tumolata nella Chiesa di Sant’Apollinare a Roma c‘è il corpo di Enrico De Pedis, il boss della banda della Magliana, insieme ad altri resti umani.

Questi i risultati dell’esame effettuato dalla polizia scientifica italiana, nell’ambito dell’indagine sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, la cittadina vaticana sparita a 15 anni il 22 giugno del 1983. I resti ritrovati saranno analizzati nei prossimi giorni.

“Sono stati fatti passi avanti e anche la Santa Sede ha preso una posizione ufficiale – ha detto Pietro orlandi, il fratello di Emanuela – Mi auguro che la collaborazione sia reale e continui. Io e la mia famiglia non abbiamo mai smesso di fare appelli, ma non avevamo risposte e i momenti di silenzio totale sono stati i più duri. Le risposte sono arrivate solo ora attraverso un movimento
mediatico”.

Quello di Emanuela Orlandi è uno dei casi più oscuri della storia italiana e il Vaticano ha atteso anni prima di autorizzare la tumulazione della tomba. Il sismi nel 1995 tirò in ballo Paul Marcinkus, ex presidente dello Ior, ma il Vaticano definì le informazioni come infamanti.