ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare:colloqui a Vienna tra Iran e Aiea

Lettura in corso:

Nucleare:colloqui a Vienna tra Iran e Aiea

Dimensioni di testo Aa Aa

Riparte da Vienna il colloquio sul nucleare di Teheran, dopo il vertice del 14 aprile a Istanbul e le visite fallite dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, tese a verificare la possibile natura offensiva del programma iraniano.

L’incontro deve preparare il terreno per il summit 5 + 1 (Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Russia, Cina e Germania) della prossima settimana a Bagdad.

“L’obiettivo di questi due giorni è raggiungere un accordo su un approccio che consenta di risolvere le questioni in sospeso con l’Iran”, commenta Hermann Nackaerts, capo degli ispettori dell’Aiea, “in particolare resta da chiarire la possibile dimensione militare del nucleare iraniano”.

Un rapporto della stessa agenzia, lo scorso novembre, sollevava dubbi sull’esistenza di un’arma atomica iraniana, notizia smentita da Teheran.

Ma i dubbi si possono chiarire, secondo l’Agenzia, solo avendo libero accesso a persone, documenti, informazioni e impianti.

Dal canto suo, il presidente iraniano Ahmadinejad ha riaffermato il diritto del suo paese al nucleare e ha invitato l’Occidente a cambiare atteggiamento: rispetto in cambio di rispetto, dice.