ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano: terzo giorno di scontri tra filo-Assad e sostenitori degli insorti siriani

Lettura in corso:

Libano: terzo giorno di scontri tra filo-Assad e sostenitori degli insorti siriani

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Libano per il terzo giorno vive sul suo territorio il conflitto siriano. Due morti e sedici feriti: è il bilancio dei nuovi scontri a Tripoli tra sostenitori e oppositori di Bashar Al Assad. Colpi di armi automatiche e razzi hanno impedito all’esercito libanese di entrare nella città del nord del Paese.

Cinque persone sono rimaste uccise negli scontri cominciati sabato quando si sono affrontati soldati dell’esercito e un gruppo di islamisti, che chiedeva la liberazione di un compagno, sospettato di terrorismo dalle autorità, considerato, invece, un sostenitore della rivolta siriana dai manifestanti.

Diversi politici tra cui il primo ministro Najib Mikati, che dirige il governo dominato da Hezbollah, e il leader dell’opposizione antisiriana Saad Hariri hanno lanciato appelli alla calma.