ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Hollande alla prova dei fatti: domani incontro con Merkel dopo l'investitura


Francia

Hollande alla prova dei fatti: domani incontro con Merkel dopo l'investitura

Investitura all’Eliseo, nomina del Primo ministro e incontro a Berlino con il cancelliere tedesco. Martedì 15 maggio fitto di impegni per François Hollande, che da domani sarà ufficialmente il presidente della repubblica francese.

In mattinata il passaggio di poteri con il predecessore Nicolas Sarkozy. A inizio pomeriggio raggiungerà l’Hotel de Ville, sede della municipalità di Parigi dove svelerà il nome del suo Primo ministro. Una scelta che sembra limitata a due persone: Martine Aubry, numero 1 del partito socialista, e Jean-Marc Ayrault, vice sindaco di Nantes e fedelissimo di Hollande.

Per gli analisti, le prime mosse saranno determinanti per il futuro della sua presidenza:

“Deve apparire credibile – spiega Philippe Moreau Defarges dell’Istituto delle Relazioni internazionali di Francia – I partner europei lo osserveranno attentamente con un misto di sospetto e di simpatia e sono in attesa di un uomo serio. Vale a dire un uomo che sappia il fatto suo e che sia credibile”.

A rivolgere lo sguardo verso Parigi soprattutto Angela Merkel. Il cancelliere tedesco, dopo la batosta alle ultime elezioni regionali, deve capire se la Francia è ancora il miglior alleato europeo di Berlino. La sua politica di austerità è stata bocciata anche dagli elettori tedeschi e non ha disinnescato la bomba greca pronta a far esplodere l’euro.

La Merkel si è detta felice di poter lavorare a stretto contatto con Hollande. E di fatto, con il caos politico che sta prendendo il sopravvento in Grecia non ha alternative.

Prossimo Articolo

mondo

Mediator: in Francia al via il processo contro il farmaco killer