ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romney corteggia gli evangelici e dice "no" alle nozze gay

Lettura in corso:

Romney corteggia gli evangelici e dice "no" alle nozze gay

Dimensioni di testo Aa Aa

Mitt Romney va alla conquista del voto degli evangelici e dice “no” alle nozze omosessuali. Davanti a una folla riunita alla Liberty University – cuore spirituale del movimento conservatore nello stato chiave della Virginia – il probabile candidato repubblicano alla Casa Bianca ha difeso i valori cristiani, pochi giorni dopo le opposte dichiarazioni di Barack Obama: “La cultura, quello in cui si crede, quello cui si attribuisce valore, come si vive, conta – ha detto -. Questi valori sono fondamentali e potrebbero diventare oggetto di dibattito democratico di tanto in tanto. Lo stesso vale oggi per l’istituto del matrimonio. Il matrimonio è un rapporto tra un uomo e una donna”.

Romney – che non ha fatto riferimenti al suo essere mormone, fonte di scetticismo per gli evangelici – nei giorni scorsi aveva riconosciuto alle coppie gay il diritto all’adozione, alimentando un dibattito scaturito dalle dichiarazioni del Presidente uscente a favore delle nozze gay: “Non vogliamo fare passi indietro – ha detto Obama -. Non vogliamo tornare ai giorni in cui si poteva essere cacciati dall’esercito americano solo a causa di chi si amava. Vogliamo fare progredire questo Paese”.

Obama punta a conquistare il 6 novembre un secondo mandato alla Casa Bianca. Gli ultimi sondaggi danno però Romney in vantaggio in un’ipotetica sfida tra i due. Il voto degli evangelici è cruciale in Virginia, Stato che si profila determinante nella corsa presidenziale.