ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Roaming meno caro a luglio

Lettura in corso:

Roaming meno caro a luglio

Dimensioni di testo Aa Aa

Partire in vacanza con il proprio telefonino costerà meno da questa estate. Il Parlamento europeo ha approvato un nuovo regolamento sul roaming che entrerà in vigore dal primo luglio. Per la prima volta si introdurrà un costo omogeneo anche per l’invio dei dati che attualmente fanno lievitare le bollette degli smarthphones.

Robert Goebbels, eurodeputato socialista lussemburghese, spiega: “Ci sono tagli importanti, per esempio per la trasmissione dei dati attualmente i cittadini pagano dai 3 ai 2 euro per download, e alla fine nel 2014 arriveremo a pagare solo 20 centesimi per megabyte, è un buon risparmio”

Se infatti attualmente gli operatori sono liberi di applicare le loro tariffe sul traffico di dati, da luglio costerà al massimo 70 centesimi al megabite in tutt’europa. Chiamare in roaming costerà al massimo 29 centesimi al minuto, contro i 35 attuali. Le tariffe continueranno a scendere progressivamente per i prossimi due anni.

E’ una riforma volta a stimolare la concorrenza tra i quattro operatori che si dividono l’80 % del mercato europeo.

Raquel Garcia, euronews:
“Per rompere quest’oligopolio, il Parlamento europeo ha chiesto alla Commissione di fissare una tariffa unica per i cellulari, se entro il 2016 non si osserva un’effettiva competizione tra le varie compagnie telefoniche che dominano il mercato”.