ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Merkel: "non c'è alternativa all'austerità"

Lettura in corso:

Merkel: "non c'è alternativa all'austerità"

Dimensioni di testo Aa Aa

Le prospettive economiche della Germania per il primo trimestre 2012 sono migliorate ancora. La produzione industriale tira e l’export ha raggiunto a marzo livelli record.
Restano le incertezze di fronte alla crisi del debito sovrano nell’area Euro che hanno spinto ancora una volta la Merkel a confermare le linee guida seguite da Berlino: nessuna deroga alle misure di austerità. La crescita va perseguita attraverso riforme di tipo strutturale.
 
Il cancelliere, tra gli applausi dell’emiciclo, ha allertato: “La crescita alimentata dal debito ci riporterebbe al punto di partenza, all’inizio della crisi”.

L’unica soluzione è “lavorare sulle radici profonde che hanno provocato la situazione attuale, sulle cause strutturali. Dobbiamo riuscire a ridurre il debito che mina la competitività di moltissimi paesi dell’area Euro”
 
Un punto di vista condiviso dalla maggioranza dei tedeschi. Ma ora il dibattito sulla crescita si è riaperto anche grazie al cambio di timone avvenuto in Francia.