ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Turchia non concede l'estradizione per al-Hashemi

Lettura in corso:

La Turchia non concede l'estradizione per al-Hashemi

Dimensioni di testo Aa Aa

Tariq al-Hashemi resta in Turchia. Il governo di Erdogansi rifiuta di concedere l’estradizione del vicepresidente iracheno, di estrazione sunnita.

Ankara non vuole sentire ragioni nonostante l’avviso rosso emesso dall’Interpol, per le accuse delle quali deve rispondere in Iraq.

“È venuto in Turchia per essere curato. Non so se effettueremo una nuova valutazione sulla vicenda nel prossimo futuro, ma come governo turco la nostra posizione è chiara: non concederemo l’estradizione per qualcuno che abbiamo supportato sin dall’inizio”. Così si è espresso, in un’audizione in Parlamento, il vicepremier Bekir Bozdag.

Quello emesso da Lione non è un mandato di cattura internazionale, al quale la Turchia non potrebbe opporsi. Hashemi è processato in contumacia a Baghdad per accuse di
terrorismo. Lui le respinge e replica che sono politiche. La sua presenza in Turchia è un ulteriore motivo d’attrito con il vicino Iraq.