ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Juncker a Hollande "non è possibile rinegoziare il fiscal compact"

Lettura in corso:

Juncker a Hollande "non è possibile rinegoziare il fiscal compact"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il neo-presidente francese François Hollande, in attesa dell’investitura, già lavora a disinnescare la bomba della crisi del debito in Europa.

Dopo aver ricevuto il presidente del Consiglio dell’Unione europea, Herman Van Rompuy, questo giovedì ha incontrato a Parigi Jean Claude Juncker. Il presidente dell’Eurogruppo ha subito messo le cose in chiaro: “non è possibile rinegoziare il fiscal compact”.

La strada del futuro inquilino dell’Eliseo appare in salita, ma la sua elezione ha già stravolto l’agenda europea, con l’annunciata fine del direttorio franco-tedesco e soprattutto con l’intenzione di mettere da parte le politiche di austerità e puntare sulla crescita.

“L’incontro tra François Hollande e il presidente dell’eurogruppo, Jean Claude Juncker arriva nel giorno delle dimissioni del governo di François Fillon – conclude il corrispondente di euronews a Parigi, Giovanni Magi – Al di là delle scadenze formali e istituzionali, l’agenda del neo-eletto presidente francese tiene già conto dell’urgenza di agire subito per fronteggiare l’acuirsi della crisi dell’Euro in seguito alle elezioni greche”.