ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Algeria al voto tra scetticismo e disillusione

Lettura in corso:

Algeria al voto tra scetticismo e disillusione

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Algeria al voto.

In palio ci sono 462 seggi parlamentari, 73 in piu’ rispetto alle precedenti consultazioni.
I grandi favoriti dello scutinio sono i partiti islamici moderati riuniti nella cosiddetta “Alleanza verde”. Ma l’appuntamento elettorale non desta grande entusiasmo nel paese e il tasso di astensione dovrebbe aumentare ancora rispetto al 2007 quando alle urne si era recato solo il 37% degli aventi diritto.

Per AbdelAziz Bouteflika, il presidente in carica, si tratta di un test cruciale. Le riforme avviate per evitare una nuova primavera araba in salsa algerina non hanno pero’ fatto breccia tra la popolazione. Tra i giovani c‘è scetticismo e rassegnazione:

“Non c‘è lavoro perchè dovrei votare? Molti dei miei coetanei sono in prigione e io non andro’ alle urne” ci spiega una ragazza.

Un altro giovane rincara la dose: “sinceramente non mi aspetto nulla dai politici. Non mi interessano perchè tanto tutto è già comunque deciso a priori”.

Puo’ sembrare un paradosso ma alla diffidenza degli elettori fa da contraltare il numero record dei partiti in lizza: sono be 44 a cui vanno aggiunte 183 liste indipendenti che hanno espresso migliaia di candidature