ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, governo. La soluzione ancora non si vede

Lettura in corso:

Grecia, governo. La soluzione ancora non si vede

Dimensioni di testo Aa Aa

L’anniversario della vittoria sul nazifascismo viene celebrato anche in Grecia, senza sfarzo, vista la situazione. E per il leggendario partigiano che strappò la bandiera con la svastica dall’acropoli è il giorno adatto per chiamare a una nuova resistenza. Manolis Glezos si è unito all’appello a sostegno del tentativo della sinistra radicale di formare un governo anti-memorandum europeo. Primo firmatario, il compositore Mikis Theodorakis, monumento della cultura ellenica.

Ma i cittadini non sanno più cosa pensare:

“Siamo preoccupati per quello che succederà alle nostre pensioni se non trovano una soluzione – dice una dona – Loro hanno fatto gli sbagli e adesso siamo noi a pagare”.

“In passato ho sostenuto i due principali partiti, questa volta la mia scelta è stata diversa – dice un uomo – Ma quello che vedo adesso mi fa pensare che in fondo avrei fatto meglio a non cambiare”.

L’Eurogruppo ha già approvato il pagamento alla Grecia della tranche da 5,2 miliardi di euro di aiuti. Tutto è appeso al filo della formazione di un governo e all’accordo con Bruxelles.