ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riconciliazione sotto all'Arco di Trionfo

Lettura in corso:

Riconciliazione sotto all'Arco di Trionfo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il passato e il presente della Francia insieme, a Parigi, sotto all’Arco di Trionfo, per rendere omaggio al Milite ignoto, il giorno dell’anniversario della fine della Seconda guerra mondiale.

È l’ultima apparizione pubblica per Nicolas Sarkozy, prima della cerimonia del passaggio delle consegne con François Hollande, il 15 maggio. Il presidente socialista eletto domenica, ha apprezzato l’invito, che è una sorta di riconciliazione, dopo i toni aspri della campagna elettorale.

Per il presidente francese uscente la cerimonia agli Champs Elysées è stata l’occasione di un ultimo bagno di folla, a cui non si è sottratto.

“È la democrazia, la riconciliazione – dice uno degli spettatori – bisogna dimenticare tutto, questa è la Francia”.

“Non ero mai venuto alla cerimonia dell’8 maggio – dice un altro – Oggi sono qui per vedere Hollande”.

“L’8 maggio è una giornata per ritrovarsi insieme, e poi è anche un’occasione per vedere un’ultima volta il nostro presidente, Nicolas Sarkozy, e di ringraziarlo, un’ultima volta” dice una donna.

Sarkozy non guiderà il suo partito nella campagna per le politiche di giugno. Nel suo commosso discorso dopo la sconfitta, domenica, ha fatto capire che potrebbe addirittura lasciare la politica. I colonnelli dell’UMP già affilano le armi per la successione.