ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: neo-presidente Hollande domani accanto a Sarkozy per cerimonie

Lettura in corso:

Francia: neo-presidente Hollande domani accanto a Sarkozy per cerimonie

Francia: neo-presidente Hollande domani accanto a Sarkozy per cerimonie
Dimensioni di testo Aa Aa

Poche ore di sonno per François Hollande, dopo i festeggiamenti fino a notte fonda in piazza della Bastiglia.

Alle 10 era al lavoro nel suo quartier generale, dal cui balcone ha rivolto un breve saluto ai suoi sostenitori.

Il passaggio di poteri all’Eliseo avverrà formalmente il 15 maggio. Intanto domani Hollande presenzierà alle cerimonie dell’8 maggio per la fine della seconda guerra mondiale, accanto al rivale battuto Nicolas Sarkozy.

Il presidente “normale”, come titola Liberation, accanto a quello uscente, come dicono i francesi, “bling bling”.

“Sono molto fiera. Sono al 100% socialista e penso che Hollande abbia tutte le carte per reindirizzare la Francia, soprattutto per quanto riguarda il lavoro e i giovani”, commenta una parigina.

“Sono contenta, contenta, ma chissà se significherà il cambiamento…”, dice una giovane.

Hollande dovrà convincere i francesi ancora scettici che la sua presidenza non indebolirà la Francia sul piano internazionale, come pensa un parigino deluso: “Sarkozy ha fatto sentire la sua voce al G8 e al G20, non penso che Francois Hollande abbia la statura per condurre in maniera appropriata questi dibattiti, per farsi ascoltare. L’avvenire della Francia è forse messo in discussione da questa elezione”.

Delicata per Hollande sarà la scelta del primo ministro: favoriti la segretaria del partito socialista Martine Aubry, gradita all’elettorato di sinistra e Jean-Marc Ayrault, l’ex professore di tedesco che conosce bene la Germania.