ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni in Serbia, affluenza al 53,6%

Lettura in corso:

Elezioni in Serbia, affluenza al 53,6%

Dimensioni di testo Aa Aa

Ad un’ora dalla chiusura delle urne ha votato il 53,6% degli elettori secondo la Commissione elettorale centrale, che monitora i tre scrutini: le elezioni presidenziali, quelle per rinnovare il parlamento e le amministrazioni locali.
 
Presidenziali, la crisi scalza il Kosovo
 
La campagna elettorale è stata incentrata soprattutto sulla grave situazione economica in cui si trova il Paese, che registra un tasso di disoccupazione del 25%, un’inflazione che ha raggiunto l’11% e una diffusa corruzione della classe politica. Per la prima volta dalla disintegrazione della Jugoslavia a dominare la schermaglia elettorale non c‘è il delicato tema dell’indipendenza del Kosovo, proclamata nel 2008 e rifiutata da Belgrado.
 
In Kosovo niente elezioni locali
 
In Kosovo e Metohija votano 109mila elettori serbi in 90 seggi, ma non per le elezioni locali, solo per il candidato premier e per i rappresentanti parlamentari. Belgrado ha rispettato la risoluzione Onu 2144, ma di fatto, secondo alcuni si sta attuando il progressivo distacco delle istituzioni serbe. Ipotesi seccamente smentita dalle autorità di Belgrado, il presidente vicario della Serbia, Slavica Đukić Dejanović: “Anche quando non ci sono state elezioni locali lo Stato serbo ha avuto comunque modo di funzionare attraverso gli organi temporanei nella gestione del governo locale”.