ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia e Grecia al voto: cosa ne sarà dell'euro?

Lettura in corso:

Francia e Grecia al voto: cosa ne sarà dell'euro?

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni cruciali domenica in Francia e Grecia per il destino dell’eurozona.

Nel mettere la loro scheda nell’urna, di fatto i greci decideranno se restare nella moneta unica e continuare con tasse e tagli.

E la Francia? Ucciderà la creatura politica “Merkozy”?

Il nostro corrispondente a Parigi, Gianni Magi, ha chiesto un commento alla firma del Wall Street Journal Gabriele Parussini:

“Gli occhi del mondo sono puntati su Atene per vedere se ci sarà una soluzione politica stabile o se i greci dovranno tornare alle urne tra qualche mese come si teme. È una delle ipotesi paventate in Grecia”, dice Parussini.

“Per ciò che riguarda la Francia”, prosegue, “Il discorso è diverso. Gli investitori, gli osservatori istituzionali e le capitali del mondo guarderanno a Parigi per vedere che cosa succederà all’euro nei prossimi anni e, fondamentalmente, se l’euro potrà rimanere la valuta comune europea”.

Cosa ne sarà dell’asse franco-tedesco, se dovesse vincere il candidato socialista François Hollande che ha intenzione di ridiscutere il fiscal compact?

“Non cambierà nulla perché non c‘è alternativa. I leader di Francia e Germania sono costretti ad intendersi, sono costretti a lavorare insieme ed è quello che faranno qualsiasi sia il risultato di queste elezioni”, conclude Parussini.