ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scudo Nato: la Russia minaccia dispiegamento difesa antimissilistica

Lettura in corso:

Scudo Nato: la Russia minaccia dispiegamento difesa antimissilistica

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia minaccia di nuovo il dispiegamento preventivo della difesa antimissilistica contro lo scudo della Nato in Europa. In una riunione a Mosca con responsabili dell’alleanza atlantica, il ministro della difesa Serdioukov ha affermato di non aver ricevuto le garanzie richieste. Ossia che lo scudo non sarà usato contro la Russia.

Il completamento della prima fase del progetto sarà annunciato a fine mese summit della Nato a Chicago.

“Il dispiegamento di nuove armi di attacco nel sud e nel nord-ovest della Russia per la distruzione di complessi di difesa missilistica, incluso il dispiegamento di missili Iskander nella regione di Kaliningrad”, afferma il capo di stato maggiore della difesa russo, Nikolai Makarov, “è una delle opzioni possibili per la distruzione dell’infrastruttura di difesa missilistica europea”.

Per la Nato lo scudo non minaccia la Russia e non ha la capacità di neutralizzare la sua forza di dissuasione, ma punta a contrastare un eventuale attacco iraniano.

“Ovviamente prendiamo molto sul serio le preoccupazioni russe e vogliamo ascoltare tutti i dettagli delle loro argomentazioni”, dice il vicesegretario della Nato, Alexander Vershbow. “Ma allo stesso tempo restiamo convinti che, da un punto di vista tattico, l’analisi russa è debole sotto vari punti di vista”.

Secondo le simulazioni mostrate dall’esercito russo, la capacità dello scudo di intercettare missili balistici intercontinentali russi sarà reale.