ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: cinque anni di carcere per terrorismo potenziale

Lettura in corso:

Francia: cinque anni di carcere per terrorismo potenziale

Dimensioni di testo Aa Aa

Cinque anni di carcere per aver ipotizzato un attentato: Adlène Hicheur, un fisico nucleare franco-algerino, è stato condannato da un tribunale di Parigi. Il fisico era stato accusato per via di alcuni post e una conversazione via mail con un interlocutore algerino rimasto sconosciuto. L’ipotesi di attentato in Francia non si è mai trasformata in atti concreti, né in un progetto in fase di studio. Secondo Patrick Baudoin, avvocato di Hicheur e presidente della Federazione Internazionale per i Diritti dell’Uomo, questa condanna rappresenta un precedente pericoloso. Lo abbiamo sentito al telefono: “Le sue frasi sono criticabili, possono apparire inquetanti – ammette l’avvocato -. Ma non sono state seguite da atti concreti. Se si entra in questa logica si dovranno arrestare migliaia di internauti, e non saranno solo persone che fanno parte degli ambienti islamisti, ma anche gente d’estrema destra ed estrema sinistra. Sono certo che in quegli estremi, ogni giorno, magari ogni minuto, ci sono degli internauti che si esprimono in modo violento”.

Arrestato nel 2009, Hicheur avrà ormai da scontare pochi mesi, perché l’ultimo anno è con la condizionale.