ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Disoccupazione: l'Europa sprofonda

Lettura in corso:

Disoccupazione: l'Europa sprofonda

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa sprofonda, la Germania si salva. Il tasso di disoccupati tedeschi ad aprile è sceso dello 0,2% rispetto a marzo, toccando quota 7% della popolazione attiva. I senza lavoro in Germania sono 2,96 milioni. C‘è pero’ anche il bicchiere mezzo vuoto: su base destagionalizzata il tasso è in leggera crescita: ha raggiunto il 6,8% rispetto al 6,7% di marzo.

Va peggio ad altre latitudini, soprattutto meridionali. Attenzione: il dato è di marzo e non di aprile. Nella zona euro la disoccupazione ha raggiunto il 10,9% rispetto al 10,8% di febbraio e nell’Europa a 27 il dato, 10,2%, è rimasto invariato rispetto al mese precedente. La migliore è l’Austria con appena il 4% di disoccupati, la peggiore la Spagna con il 24,1%.

Gli esperti spiegano questa situazione con la necessità da parte delle aziende di limitare i costi a fronte di una domanda limitata, di margini ridotti e di prospettive economiche incerte.

L’Italia non ha molto da rallegrarsi: il tasso di senza lavoro a marzo è al 9,8%, in rialzo di 0,2 punti rispetto a febbraio e di 1,7 su base annua.