ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olimpiadi 2012: Londra teme le code di Heathrow

Lettura in corso:

Olimpiadi 2012: Londra teme le code di Heathrow

Dimensioni di testo Aa Aa

Le Olimpiadi non sono ancora iniziate, ma Londra sembra avere già battuto alcuni record, a iniziare dalle code di Heathrow. A meno di tre settimane dall’avvio delle Olimpiadi, l’aeroporto londinese tiene sempre più sulle spine le autorità britanniche.

Ad esprimere preoccupazione sono anche gli addetti ai controlli frontalieri, che parlano per esperienza diretta: “Caos, caos totale – dice “Tony”, che preferisce mantenere l’anonimato -. Abbiamo troppi passeggeri, troppi pochi addetti, e tanti problemi potenziali: problemi di ordine pubblico, la rabbia dei passeggeri, addetti che sono troppo stanchi, questa è la verità”.

Più dell’ottanta percento dei visitatori in arrivo nella capitale da tutto il mondo per assistere ai giochi atterrerà nel principale scalo del Regno Unito, e primo d’Europa, che ogni anno accoglie quasi settanta milioni di passeggeri. Già vicino alla saturazione, tra aumenti delle misure di sicurezza e degli arrivi – è difficile prevedere come andrà con l’invasione olimpica.