ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

1° maggio di rabbia in Grecia contro il piano di austerity

Lettura in corso:

1° maggio di rabbia in Grecia contro il piano di austerity

Dimensioni di testo Aa Aa

Primo maggio di protesta in Grecia. Migliaia di persone, in maggioranza militanti comunisti, hanno partecipato ad Atene e in altre città elleniche ai cortei per dire no al piano di austerity imposto dalla troika europea.

In un paese messo in ginocchio dai tagli alla spesa e dalla disoccupazione, la manifestazione più imponente si è tenuta a 35 km dalla capitale, all’esterno di una fabbrica siderurgica, i cui operai sono in sciopero da diversi mesi per protestare contro la riduzione degli stipendi.

“In questo primo maggio il nostro messaggio è chiaro – spiega Ilias Vrettakos, uno dei leder del sindacato Adedy – proseguiamo nella lotta contro le politiche di austerità, contro le politiche che vogliono distruggere i sindacati e i diritti della società”.

A causa dello sciopero di 24 ore dei sindacati dei
capitani e dei meccanici, non sono mancati i disagi nel settore del trasporto marittimo. Nessuna nave è salpata dal porto del Pireo.

In vista delle elezioni, il primo obiettivo del vincitore sarà la pacificazione sociale.