ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Bombe a Idlib. Il capo dei caschi blu chiede a tutte le parti di fermare la violenza

Lettura in corso:

Siria. Bombe a Idlib. Il capo dei caschi blu chiede a tutte le parti di fermare la violenza

Siria. Bombe a Idlib. Il capo dei caschi blu chiede a tutte le parti di fermare la violenza
Dimensioni di testo Aa Aa

Una terza esplosione nella città siriana di Idlib avrebbe provocato dei feriti, secondo un osservatorio dell’opposizione basato a Londra. Nel corso della mattinata due deflagrazioni vicino al quartier generale delle forze di sicurezza avevano già causato una ventina di morti, secondo gli attivisti anti-Assad, e grosso modo la metà per le fonti governative.

Il generale norvegese Robert Mood, capo della missione di osservatori dell’ONU in Siria, ha chiesto a tutte le parti in causa di fermare la violenza per non affossare il piano dell’inviato speciale Kofi Annan. Con Mood, per ora, ci sono solo 30 osservatori per monitorare il cessate il fuoco in tutto il paese. Il loro numero dovrebbe raddoppiare nei prossimi giorni e, a termine, arrivare fino a 300.

Anche nella capitale Damasco si sono verificati due attacchi terroristici. Uno contro la Banca Centrale e un altro contro una pattuglia di polizia. Il bilancio è di almeno 4 feriti. Mentre davanti alla sede della Banca si riuniva una folla inneggiante al presidente Assad, i ribelli accusavano proprio il governo di essere all’origine di queste azioni, pianificate, dicono, per screditare l’opposizione.