ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riprese a Istanbul per James Bond, commercianti infuriati

Lettura in corso:

Riprese a Istanbul per James Bond, commercianti infuriati

Dimensioni di testo Aa Aa

James Bond ha dei nuovi nemici, ma purtroppo per lui non sono di celluloide.

I commercianti del Gran Bazar di Istanbul – dove si sta girando l’ultimo film della serie – sono infuriati per i danni provocati alla struttura durante le riprese.

Una moto ha sfondato la vetrina di una gioielleria, entrando nel negozio e rovinando i gioielli esposti.

“Da quando hanno allestito il set, la nostra attività si è fermata. Le persone sanno che piazza Eminönü è chiusa – spiega un commerciante – I nostri clienti ci chiamano e chiedendo ‘Eminönü è chiusa?’. Non arriva nessuno, solo turisti. I residenti sono pochissimi”.

“Calpestare i diritti delle persone per girare un film di James Bond è veramente sbagliato – sostiene un residente di Istanbul – Bisogna preservare questo posto. Avrebbero dovuto fare un sopralluogo prima di decidere, perché tutto ciò è una tortura per queste persone”.

A rincarare la dose, anche le lamentele degli abitanti della zona, secondo i quali due alberi centenari sarebbero stati tagliati per le riprese. Accusa respinta dal Comune di Istanbul, che ha parlato di manutenzione stagionale.