Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

Siria: attentato contro il quartier generale delle forze di sicurezza a Idlib.

In un rimbalzo di accuse e di cifre, le autorità parlano di almeno otto morti e di esplosioni terroristiche; gli attivisti siriani in esilio evocano invece più di 20 persone uccise e denunciano i “falsi” attentati avvenuti nella notte anche a Damasco.

Alcuni razzi hanno colpito la Banca centrale siriana e una pattuglia della polizia, quattro gli agenti feriti. Un doppio attacco, avvenuto a qualche ora dall’arrivo degli osservatori delle Nazioni Unite nella capitale.

Il capo della missione, Robert Mood, sul campo da ieri, ha chiesto il rispetto della tregua in vigore dal 12 aprile.

“Esorto tutti”, ha dichiarato il generale norvegese, “a fare in modo che ci sia un’effettiva cessazione delle violenze”.

Trenta, presto 300, gli osservatori Onu che pattugliano le città siriane, nel quadro del piano di pace dell’inviato internazionale Kofi Annan che dovrebbe mettere un termine a 13 mesi di scontri e a oltre 11 mila vittime.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni