ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il capo della missione Onu chiede collaborazione ai siriani

Lettura in corso:

Il capo della missione Onu chiede collaborazione ai siriani

Dimensioni di testo Aa Aa

Il compito degli osservatori Onu è difficile e il primo ad ammetterlo – appena arrivato in Siria – è chi li dovrà guidare. Il generale norvegese Robert Mood è giunto a Damasco per dirigere la missione di trecento osservatori che saranno dispiegati entro un mese e mezzo.

Pronfondo conoscitore della regione, Mood ha lanciato un appello ai siriani: “Dieci osservatori disarmati – ha detto -, trenta osservatori disarmati, trecento osservatori disarmati, persino mille osservatori disarmati non possono risolvere tutti i problemi. Faccio appello a tutti affinché ci sia dato l’aiuto necessario e affinché ci sia collaborazione in questo compito assai difficile che dobbiamo svolgere”.

Dall’arrivo dei primi osservatori Onu il 16 aprile le cose non sono migliorate, la tregua prevista dal piano di pace Annan è in vigore solo sulla carta. Video amatoriali – sempre difficili da verificare – documentano violazioni quotidiane, con scontri, ma anche militari dell’esercito ammassati invece di essere ritirati come richiesto dalla comunità internazionale per porre fine a una violenza che in oltre un anno ha fatto più di unidicimila morti.