ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Multi-track euro, la politica monetaria in Europa

Lettura in corso:

Multi-track euro, la politica monetaria in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Elodie, Lione:

“Mi chiamo Elodie e abito a Lione. La politica monetaria forte condotta dalla Bce non nuoce ai Paesi europei che hanno una politica monetaria debole?”

Franco Bruni, Università Bocconi:

“Io non credo che la politica monetaria della Bce possa essere considerata una politica di moneta forte, perché non c‘è un obiettivo di cambio, quindi non è vero che la Banca centrale cerca di tenere il cambio forte, inoltre è una politica molto espansiva. I tassi di interesse sono bassi da tantissimo tempo e l’Europa è inondata da liquidità.

Quindi non vedo una politica di moneta forte, è vero però che la politica della Bce ha dei problemi ad adattarsi alle esigenze di tutte le economie nazionali. Abbiamo dubbi sulla validità di una politica monetaria per tutti, fino a quando i mercati non saranno molto più integrati.

Il problema è rendere le regole finanziarie sempre più uniformi e di fare in modo che il mercato finanziario e monetario e il sistema dei pagamenti e degli scambi sia molto unificato. A questo punto andrà bene una politica monetaria per tutti. Oggi ci sono dei problemi perchè la trasmissione della politica monetaria dal centro alla periferia, avviene con ritmi e velocità diversi”.

Si ringrazia ISEG e ISPI per la collaborazione

Per porre una domanda clicca qui