ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone-Usa, accordo su Okinawa

Lettura in corso:

Giappone-Usa, accordo su Okinawa

Dimensioni di testo Aa Aa

Dimezzato il contingente statunitense a Okinawa.
Dopo anni di polemiche e trattative, gli Stati Uniti e il Giappone hanno raggiunto un accordo sulla presenza militare a “stelle e strisce” sull’isola, eredità della seconda guerra mondiale. Il piano prevede la partenza di 9000 soldati e la progressiva restituzione delle terre occupate dalla base miliare di Futenma. La cui presenza ha suscitato negli anni le vive proteste della popolazione locale, a causa del comportamento dei militari.
 
Naoki Tanaka, Ministro della Difesa:
 “Credo che abbiamo raggiunto un accordo positivo perché siamo stati in grado di garantire il controllo della zona, oltre a ridurre l’impatto della presenza militare su coloro che vivono a Okinawa”.
 
A causare l’insofferenza degli abitanti, gli atteggiamenti offensivi e poco rispettosi dei marines. L’episodio più eclatante risale al ’96: sull’isola si verificò lo stupro di una 12enne da parte di alcuni soldati, episodio che ebbe rispercussioni diplomatiche tra i due Paesi.