ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: Sarkozy svolta a destra, ma Hollande resta avanti

Lettura in corso:

Francia: Sarkozy svolta a destra, ma Hollande resta avanti

Dimensioni di testo Aa Aa

Nicolas Sarkozy corteggia gli elettori del Front National, François Hollande rompe l’asse franco-tedesco sostenendo che Berlino non può decidere per tutti.

Nel duello televisivo a distanza lo sfidante socialista – forte delle previsioni che lo danno al 55% – prova a fare chiarezza sul tema dell’immigrazione.

“Gli stranieri che risiedono regolarmente sul nostro territorio non saranno espulsi, mentre gli immigrati clandestini saranno accompagnati alla frontiera – ha spiegato Holalnde – Non posso essere più chiaro, più semplice. Gli stranieri che hanno acquisito dei diritti rimarranno, gli irregolari andranno via”.

Il presidente uscente svolta a destra proponendo di concedere ai poliziotti il diritto di aprire il fuoco per primi contro una persona sospetta. E sulla politica economica sottolinea che non prenderà ordini dalla banca centrale europea.

“Ci sono sei milioni e mezzo di francesi che hanno votato per la signora Le Pen. Non sono di estrema destra e non hanno espresso un voto di protesta – ha detto Srakozy – Il loro voto è contro la crisi o di adesione ad alcune delle idee proposte. Questo problema non riguarda la destra, ma la Francia. Perché sei milioni e mezzo di persone pensano che la soluzione ai loro problemi sia quella di affidarsi alla signora Le Pen”.

A infliggere un nuovo colpo alle speranze di sarkozy di essere riconfermato presidente è un nuovo aumento della disoccupazione cha ha raggiunto il livello più alto dal settembre 1999.