ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oslo. Una canzone contro Breivik

Lettura in corso:

Oslo. Una canzone contro Breivik

Dimensioni di testo Aa Aa

Venerdì scorso lo stragista Breivik aveva parlanto di una canzone del cantautore norvegese Lillebjoern Nilsen – titolo: “Bambini dell’arcobaleno” – come esempio del lavaggio del cervello marxista e multiculturalista che subirebbero i giovani. Ecco l’originale protesta non violenta della società norvegese: in 40mila si sono riuniti con Nielsen per cantargliela sotto il naso, a pochi passi dal tribunale in cui svolgeva l’udienza odierna per il massacro di Utoya.

Non si sa se Anders Behring Breivik l’abbia sentita. Quello che certamente è stato costretto ad ascoltare sono le testimonianze dei sopravvissuti all’attentato da lui compiuto il 22 luglio scorso nel quartiere dei ministeri di Oslo, bilancio 8 morti.

Il terrorista di estrema destra aveva fatto scoppiare la sua bomba poco prima di recarsi sull’isola di Utoeya dove ha portato a termine il suo piano, uccidendo altre 69 persone, colpevoli di non pensarla come lui.