ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chernobyl 26 anni dopo, al via i lavori per il sarcofago anti radiaizoni

Lettura in corso:

Chernobyl 26 anni dopo, al via i lavori per il sarcofago anti radiaizoni

Dimensioni di testo Aa Aa

È un triste, consueto rituale quello che si consuma a Slavutych, la città sorta per ospitare i profughi della tragedia di Chernobyl, in fuga dalla zona radioattiva.

I parenti delle vittime ricordano, 26 anni dopo, la peggior catastrofe nucleare della storia, avvenuta il 26 aprile del 1986.

Appena 64 furono i morti causati direttamente dall’esplosione nel reattore nella centrale sovietica, ma in migliaia si sono ammalati in seguito al diffondersi della nube tossica nell’aria.

Ancora oggi, lì dove c’era la centrale nucleare, riposa un nemico pericolosissimo. In una conchiglia di cemento sono sepolte 200 tonnellate di materiale altamente radioattivo.Proprio in occasione dell’anniversario, al via i lavori del sarcofago che dovrebbe contenere in maniera più sicura i resti del reattore. Costo poco meno di un miliardo di euro. Dovrebbe essere pronto nel 2015.