ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile: disboscamenti più facili per legge

Lettura in corso:

Brasile: disboscamenti più facili per legge

Dimensioni di testo Aa Aa

“Poni il tuo veto, Dilma”. È l’appello degli ecologisti brasiliani al presidente Rousseff, dopo il sì della Camera e quello precedente del Senato al nuovo codice forestale che facilita i disboscamenti e condona agricoltori e taglialegna.

“Il Codice forestale è stato approvato e rappresenta in primo luogo l’impegno degli produttori agricoli”, spiega il deputato Paulo Piau, “Avranno maggiore stabilità politica e maggiore sostegno. La produzione e l’ambiente ne beneficieranno, cosa che non può succedere con una legge confusa”.

“Questo voto rappresenta un enorme passo indietro”, afferma invece l’ex vice-ministro per l’ambiente, Sarney Filho, “Il Brasile è il quarto paese responsabile per emissione di gas a effetto serra. A differenza degli altri paesi, queste emissioni non sono prodotte con le industrie, ma con la deforestazione. Negli anni abbiamo diminuito la deforestazione e intensificato la produzione. Ora, modificheremo quel che ha portato a questa diminuzione rendendo la legge più flessibile”.

Previsto il rimboschimento obbligato, ma per i verdi non sarà facile verificarlo e non basterà a compensare l’ampliamento delle zone coltivabili e il permesso del taglio delle piante in aree finora protette, come le vette e la foresta amazzonica, la più grande del mondo.

A giugno, il Brasile ospiterà il vertice di Rio 20, con i grandi della terra a discutere proprio di ambiente.