ULTIM'ORA

Lettura in corso:

'Blood diamonds': oggi a L'Aja il verdetto contro Taylor


Sierra Leone

'Blood diamonds': oggi a L'Aja il verdetto contro Taylor

Il tribunale per i crimini di guerra delle Nazioni unite emette oggi il suo verdetto contro Charles Taylor.

L’ex presidente liberiano è accusato di 11 reati, tra i quali aver orchestrato la guerra in Sierra Leone per ottenere il controllo sulle risorse più preziose del paese, oltre che di omicidi, stupri, torture e arruolamento di bambini soldato.

Il mondo ha conosciuto l’espressione blood diamonds quando a testimoniare al processo è stata chiamata Naomi Campbell che negò di aver ricevuto diamanti in regalo da Taylor, ma poi fu smentita dall’attrice Mia Farrow.

Secondo l’accusa, l’ex presidente diresse la guerra dal suo palazzo di Monrovia, armando i ribelli del Fronte rivoluzionario unito, famosi perché amputavano gambe e braccia dei civili con i machete.

“Anche se la Camera di primo grado assolvesse il signor Taylor – spiega Brenda Hollis, procuratore capo del tribunale speciale per la Sierra Leone – questo dimostrerebbe che anche i dirigenti di altissimo livello che sono accusati di tali crimini ricevono un giusto processo davanti ai giudici indipendenti e imparziali”.

Charles Taylor è stato arrestato nel 2003 ed è sotto processo dal gennaio 2008 per il ruolo avuto nella guerra civile che dal 1991 al 2001 causò circa 200 mila morti e diverse migliaia di mutilati.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Siria: la Francia evoca l'intervento militare dell'Onu