ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Soldi e amanti: ex senatore Usa rischia 30 anni di prigione

Lettura in corso:

Soldi e amanti: ex senatore Usa rischia 30 anni di prigione

Dimensioni di testo Aa Aa

Al via nel la Carolina del nord il processo a John Edwards, l’ex senatore democratico, due volte nella rosa dei candidati alla Casa Bianca, accusato di aver usato donazioni elettorali per mantenere un’amante ed evitare lo scandalo.

Versamenti di due ricchi contribuenti che non compaiono nei libri contabili della sua campagna.

“La questione al cuore di questo caso”, afferma l’avvocato Tara Malloy, “è se quasi un milione di dollari usato a beneficio di Rielle Hunter, la sua amante, deve essere considerato un dono personale a Edwards o piuttosto un contributo alla sua campagna presidenziale del 2008”.

Edwards, sposato con Elisabeth poi deceduta per cancro e padre modello di tre figli, negò fino al 2010 la relazione extraconiugale con un membro del suo staff e la nascita di una bambina nel 2008.

Contro di lui la testimonianza di un collaboratore che, per coprirlo, in un primo tempo assunse la paternità della figlia illegittima.

Se riconosciuto colpevole, Edwards rischia una condanna fino a 30 anni e dovrà pagare quasi 200 mila euro in risarcimenti.