ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In 30 dal magistrato per la spia britannica trovata in una borsa

Lettura in corso:

In 30 dal magistrato per la spia britannica trovata in una borsa

Dimensioni di testo Aa Aa

A più di un anno e mezzo di distanza dai fatti, la morte di Gareth Williams resta un mistero. Il corpo della spia britannica fu ritrovato nell’agosto 2010 dentro una grossa borsa, nel bagno della sua abitazione.

Ora, nell’ambito di una nuova inchiesta, trenta persone dovranno testimoniare davanti al magistrato Fiona Wilcox, nella speranza che spunti qualche elemento utile.

Molte le ipotesi, da un regolamento di conti tra servizi segreti a un gioco sadomaso finito male. Nessun indizio, tanto che in molti credono (parenti della vittima in testa) che con Williams ci fosse qualche altro agente segreto, o che sia sopraggiunto in seguito a cancellare le prove.

Anche quattro colleghi della vittima dovranno testimoniare, sotto la protezione dell’anonimato per questioni di sicurezza nazionale.