ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bahrein: finisce il GP, indifferente alla protesta

Lettura in corso:

Bahrein: finisce il GP, indifferente alla protesta

Dimensioni di testo Aa Aa

Indifferente agli scontri e alle tensioni interne al Bahrein la Formula 1 non si è fermata. Dopo la corsa decine di persone, dando fuoco a pneumatici, hanno cercato di bloccare la strada tra il circuito di Sakhir e Manama.

La polizia con gas lacrimogeni ha impedito ai manifestanti di raggiungere piazza delle Perle, cuore delle contestazioni.

La Formula 1 ha anche ricevuto i ringraziamenti del re, che ha assistito alla gara. L’opposizione denuncia un’operazione pubblicitaria da parte della dinastia sunnita. Accusa anche il regime di non aver consegnato il corpo di un manifestante ucciso tra venerdì e sabato per non oscurare il gran premio.

“Non vogliono consegnare il corpo, perché altrimenti ci sarebbero due eventi, la Formula Uno e i funerali”, ha detto un membro dell’opposizione, Hadi Al Mousawi. “Non vogliono che l’attenzione del mondo venga distolta, visto che la partecipazione sarebbe elevata”.

Il corpo di Salah Abbas Habib Musa è stato trovato sul tetto di una casa ad Abu Saiba, a ovest di Manama. Gli attivisti ritengono sia stato ucciso dalle percosse della polizia o da proiettili di gomma sparati a distanza ravvicinata.