ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hollande favorito per l'Eliseo, appello all'unità

Lettura in corso:

Hollande favorito per l'Eliseo, appello all'unità

Dimensioni di testo Aa Aa

François Hollande conduce i socialisti francesi al secondo turno delle presidenziali e potrebbe riportare il partito della rosa all’Eliseo, 17 anni dopo la fine dell’ultimo mandato di François Mitterand. Nel suo intervento dopo i primi risultati ha dichiarato:

“Il primo turno rappresenta una sanzione per il quinquennio che si conclude e un rigetto del candidato uscente, il cui discorso lungo tutti questi ultimi mesi, ha fatto il gioco dell’estrema destra. Poiché è uno degli elementi che deve attirare la nostra attenzione. Mai il Front National aveva raggiunto un tale livello in un’elezione presidenziale, neanche nel duemiladue, quando si era qualificato per il secondo turno.

Questa sera, grazie al voto dei francesi, divento il candidato di tutte le forze che vogliono chiudere una fase e aprirne un’altra.

Sono il candidato dell’unione per il cambiamento, questo raggruppamento dovrà essere il più largo possibile. Cio’ riguarda soprattutto le forze di sinistra e gli ecologisti, di cui sono oggi il rappresentante.

Sono anche il candidato del raggruppamento di tutti i cittadini che vogliono una repubblica finalmente esemplare, che sono legati all’idea dell’imparzialità dello Stato, sono il candidato di tutti i francesi che vogliono che l’interesse generale prenda il sopravvento su tutti i privilegi.

Infine, la mia ultima responsabilità, e so che sono osservato al di là delle frontiere del nostro paese, è di riorientare l’Europa sulla strada della crescita e del lavoro. Il 6 maggio voglio una vittoria, una bella vittoria, all’altezza della Francia, della sua storia, del suo futuro”.

Il programma di Hollande pone dunque come priorità: la crescita, lo sviluppo, la lotta contro la disoccupazione.