ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francois Hollande pronto al grande balzo per l'Eliseo

Lettura in corso:

Francois Hollande pronto al grande balzo per l'Eliseo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex presidente Francois Mitterrand è stato per lungo tempo il suo maestro. Oggi è il modello da imitare per centrare la vittoria che riporterebbe un socialista all’Eliseo dopo un digiuno di 17 anni:
votando Francois Hollande i francesi chiuderebbero la lunga parentesi della destra al potere.

A 57 anni, il candidato del PS si sente ormai maturo per il grande balzo. La gavetta, cominciata nella sua regione natale la Correze, è stata lunga.
Hollande dal 1997 al 2008 ha guidato in veste di segretario un partito inquieto e dalle molte anime. Ha incassato le vittorie elettorali alle europee e alle regionali e è incappato in sconfitte brucianti come quella del maggio 2005 al referendum sulla Costituzione europea vinto dai NO. Hollande non ha mai vinto alle legislative
e, come gli rimproverano i suoi avversari, non è mai stato ministro della Repubblica. Diplomato dell’ENA, la prestigiosa scuola per alti funzionari, si è guadagnato legittimità e endorsement grazie alle primarie socialiste dello scorso ottobre.
I big del partito oggi sono al suo fianco. Consensuale, moderato, Hollande negli ultimi tempi ha cercato e trovato un maggiore spessore. I critici lo avevano sempre accusato di avere scarso carisma e di non essere un vero direttore d’orchestra ma la sfida in cui si è lanciato lo ha cambiato. Toni forti, a volte solenni come quelli utilizzati per individuare il vero nemico senza volto del paese e dell’Europa: quel mondo della finanza che ha prodotto la crisi in cui ancora ci dibattiamo.

4 figli, un ex compagna, Segolene Royale che come lui ha sfidato Sarkozy e puntato all’Eliseo, Hollande ha ufficializzato il suo legame con la giornalista Valerie Trierweiler. Tra due settimane potrebbe essere lei la nuova “première dame” di Francia