ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia al voto, candidati temono incognita astensione

Lettura in corso:

Francia al voto, candidati temono incognita astensione

Dimensioni di testo Aa Aa

Francia al voto per eleggere il settimo presidente della quinta Repubblica.

Al termine di una campagna elettorale fiacca, dominata dallo spettro della crisi economica, l’avversario più temuto dai 10 candidati è l’astesione che potrebbe raggiungere la quota storica del 25%.

Il presidente uscente Nicolas Sarkozy mira a cancellare il distacco emerso negli ultimi sondaggi per poi giocarsi tutto al secondo turno, mentre i socialisti con Francois Hollande puntano a tornare all’Eliseo dopo 17 anni.

In vista di un quasi certo secondo turno, molto importante sarà il piazzamento dei candidati di estrema destra ed estrema sinistra.

Le operazioni di voto sono già iniziate, ieri, nelle ex colonie, i cosiddetti Territori d’Oltremare, dove risiedono circa 900mila francesi, ma anche negli uffici dei consolati in giro per il mondo. In tutto sono chiamati ai seggi 44,5 milioni di elettori. Dalle urne usciranno i due candidati che si sfideranno al ballottaggio del 6 maggio.