ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

ONU, via libera a missione di osservatori in Siria

Lettura in corso:

ONU, via libera a missione di osservatori in Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato l’invio di osservatori in Siria. La missione Unsmis, che durerà 90 giorni, sarà composta da 300 membri disarmati. Il loro compito sarà monitorare la cessazione delle violenze, richiesta a tutte le parti dall’intesa siglata il 19 aprile tra Nazioni Unite e autorità di Damasco.

“La bozza di risoluzione – annuncia l’ambasciatrice statunitense all’Onu – ha ricevuto 15 voti favorevoli ed è stata adottata all’unanimità come risoluzione numero 2043 del 2012.”

Una delegazione di osservatori dell’Onu è già a Homs, accompagnata da membri delle forze di sicurezza, e ha visitato il palazzo del governatore. Per l’occasione le forze governative hanno interrotto i bombardamenti dell’artiglieria sui quartieri in rivolta.

A Zabadani, vicino al confine con il Libano, migliaia di persone sono scese in piazza anche questo venerdì contro il regime, mentre membri dell’Esercito Libero Siriano vigilavano armati sul corteo. Uno di loro dichiara: “Non smetteremo di proteggere le manifestazioni pacifiche. Stiamo seguendo il piano di Annan, ma non ci fidiamo del governo, perché non mantiene la parola e ha continuato ad attaccare i dimostranti.”

Tra gli oppositori prevale lo scetticismo sul rispetto del cessate-il-fuoco.
Manifestazioni si sono svolte anche a Duma.
Intanto una forte esplosione ha scosso l’aeroporto militare alla periferia di Damasco e un altro scoppio avrebbe danneggiato un oleodotto nell’est della Siria.